X
Menu
X

Truccatore, visagista ed estetista: quali sono le differenze?

Truccatore, visagista ed estetista: quali sono le differenze?

Nel settore dell’estetica e della bellezza c’è tanta di quella confusione che spesso si è portati a scambiare un’estetista per una truccatrice, una visagista per una make up artist, oppure fare un tutt’uno. Ma quali sono le differenze tra queste 3 professioni?

Anche se le figure, qualche volta, possono coincidere con un’unica persona, ognuna delle 3 ha diversi studi ed esperienze alle spalle e altrettanti modi di operare.

E’ errore frequente pensare che un’estetista abbia tutte le conoscenze in ambito make up, e che un truccatore debba, necessariamente, tirarvi i peli delle sopracciglia. Il percorso accademico di una scuola di estetica può sicuramente prevedere l’insegnamento delle basi del trucco ma, nella stragrande maggioranza dei casi, tali basi non sono sufficienti per potersi definire un truccatore. Viceversa, un truccatore che ha scelto di non intraprendere alcun corso di estetica generale, non sarà tenuto a dare spiegazioni sul perché non effettui una cera alle gambe!

L’ESTETISTA: professionista nella cura della persona

L’estetista viene da un lungo viaggio attraverso tutti i possibili servizi per la cura della persona, dalla manicure, alla pedicure, passando per depilazione, massaggi e trattamenti di varia natura. Può avere delle basi di trucco correttivo se l’accademia lo prevede o se le innate capacità della persona lo permettono.

VISAGISTA: esperto del viso e della pelle

Il visagista conosce tutti gli aspetti legati al viso e alla pelle, partendo dal piano chimico-dermatologico fino a quello puramente estetico, ed è in grado di effettuare trattamenti per migliorare l’aspetto della pelle con massaggi e creme, e di renderla perfetta con lo studio della morfologia del volto e il trucco correttivo.

TRUCCATORE: artista della valorizzazione del volto

Il truccatore unisce le conoscenze sui cosmetici alle competenze tecniche per esaltare un volto, tenendo conto delle principali problematiche dermatologiche della pelle nella scelta dei prodotti da utilizzare. Questa professione acquisisce una connotazione spiccatamente artistica quando ci si aggira in ambiti del trucco come quello teatrale, il fashion make up e il body painting, che vanno ben oltre la semplice correzione di un viso paffutello! 

Non si esclude che una singola persona, nell’arco di una vita, vada ad approfondire diverse sfaccettature, ma in genere ci si specializza in un settore e su quello si fa pratica fino a diventare professionisti!

E voi, a quale di queste categorie sentite di appartenere?


Per l’immagine in evidenza dell’articolo:

Foto e postazioni: Cantoni Make Up Station


Se sei un make up artist o un appassionato di trucco e vuoi approfondire le tecniche o scoprire i segreti dei truccatori più famosi, visita il sito ebellezza.it e troverai:


Le immagini contenute in questo articolo sono coperte da copyright, coloro i quali trovino interessanti tali contenuti e intendono riproporli sono pregati di renderne notifica e segnalare la fonte originale attraverso appositi url.
Share
Anna Marchese

Anna Marchese

CEO and founder annamarchese.it 

2 thoughts on “Truccatore, visagista ed estetista: quali sono le differenze?

Sara says:

Buongiorno Anna, concordo con le tue dettagliate descrizioni ma ti chiedo se esiste un corso per diventare Visagista senza passare dalle 1800 di ore di un corso di Estetica. Ho provato a fare delle ricerche ma pare non ci sia un diploma per Visagista come lo intendiamo noi e come giustamente l’hai descritto qui. Ti ringrazio se vorrai consigliarmi. Saluti e complimenti

Anna Marchese
Anna Marchese says:

Ciao Sara, grazie per avermi scritto!
Purtroppo no, hai già la risposta alla tua domanda. La distinzione tra le figure c’è, quello che non c’è è il riconoscimento delle 3 differenti aree: il truccatore, burocraticamente, esiste solo come “truccatore dello spettacolo”, il visagista, per struttura tecnica dei corsi, è colui ha fatto i 3 anni di estetica.
Corsi che estrapolino il tema viso dal contesto di un’accademia per diventare estetista non esistono, l’unica via per essere riconosciuta in questo senso, in Italia, ad oggi, è fare i 3 anni. Anche perché l’unico titolo che permette di poter operare in questo senso è questo. Soprattutto se intendi avviare una tua attività, con servizi e trattamenti per il viso, oltre al trucco, sono necessari gli anni di corsi riconosciuti a livello regionale. Saprai già che un’accademia make up, se pur di centinaia di ore, non “abilita” all’esercizio in un’attività in proprio. ..
Non c’è scelta, ahinoi!

Lascia una risposta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Sconto del 10% con il codice BBMAR su postazioni trucco professionali, specchi con le luci e valigie make up CANTONI




Sei alla ricerca di riviste, libri e manuali make up?