X
Menu
X

Review Colibry Epilator: l’epilazione a filo arabo da fare a casa!

Review Colibry Epilator: l’epilazione a filo arabo da fare a casa!

La depilazione, l’epilazione in particolare, è sempre stata per me una nota dolente, fino a che non ho scoperto Colibry e il threading fai da te!

Forse per i traumi inferitimi da qualche estetista scalmanata incontrata in adolescenza o per la poca tolleranza al dolore, ho tirato avanti per anni facendo la cera solo dal ginocchio in sù e andando di lametta (ahimé non mi linciate) sul gambaletto.

L’attesa della ricrescita non fa per me e non ho mai rinunciato ad andare al mare last second per il benessere del mio bulbo pilifero! E quando ho fatto la cera totale, dopo mesi di rasoio, son sempre stati grossi dolori. Ho provato tutte le strade del mondo, persino il guanto che “consuma” pelo, l’unico che lascia la gamba davvero liscia, salvo dopo avere degli aghi al posto di una potenziale peluria.

Il silk-épil lo considero una violenza, soprattutto post lametta, e l’ho bandito dal primo utilizzo.

Da qualche mese ho avuto modo di testare Colibry, che a prima vista può anche incutere un po’ di timore, ma una volta fatta amicizia diventa una passeggiata, a tratti anche rilassante. In molte avranno avuto esperienza col Threading, meglio conosciuto da noi come l’epilazione con filo arabo, prevalentemente utilizzato per viso, sopracciglia e baffetti. Tecnica difficile da mettere in pratica a casa senza essere addetti ai lavori.

 

Colibry è uno strumento analogico per epilare a filo tutto il corpo delicatamente e senza dolori, è leggermente più fastidioso nelle zone in cui la pelle è più “morbida”, ma parliamo comunque di nulla di non tollerabile. Nella box che lo contiene è incluso anche un kit di fili di ricambio, che si sostituiscono molto velocemente quando si spezzano (evenienza rarissima) o si consumano.

colibry-epilator-epilazione-filo-arabo-depilazione-threading-fai-da-te-manuale-review-recensioni-opinioni-3

Come utilizzare Colibry Epilator

Ai primi utilizzi riuscivo già a rimuovere bene i peli anche se ci sono volute delle settimane per trovare il ritmo giusto e la velocità da adottare su ogni zona diversa. Visto che all’inizio notavo che il pelo faceva un po’ fatica a venire fuori, ho provato facendo uno scrub prima e così ho trovato la pace.

colibry-epilator-epilazione-filo-arabo-depilazione-threading-fai-da-te-manuale-review-recensioni-opinioni-2

Posso impiegarci mezz’ora per entrambe le gambe adesso, ma non vi nascondo che a volte mi rilassa talmente tanto che ci perdo anche ore. Ovvio dipende se sono di fretta o no, ma vedere per la prima volta la gamba liscia e non perché avevo solo raso il pelo, piuttosto perché lo avevo estirpato, mi stupisce ancora ogni volta che lo uso.

colibry-epilator-epilazione-filo-arabo-depilazione-threading-fai-da-te-manuale-review-recensioni-opinioni-4

Sono stata tentata dal provarlo anche sul viso, ma spero che per quella zona Colibry faccia una versione più piccola per essere più precisi ed evitare di tirar via tutto l’arco sopraccigliare.

I peli incarniti sono decisamente meno sia della cera che del silk-épil, forse proprio perché è molto delicato e siamo noi stesse a regolare la velocità e decidere se andare come un razzo e toglierne un bel po’ o rallentare.

Un ulteriore vantaggio rispetto alla cera è l’efficacia anche sul pelo molto corto, basta avere la luce giusta quando lo usiamo e non perderne di vista neanche uno.

Per utilizzarlo anche su tutta la coscia e l’inguine forse c’è bisogno di un po’ più di tempo e per questo preferisco la cera, ma se last second decido di andare al mare o di mettere una gonna non ho alcun problema a eliminare tutto.

colibry-epilator-epilazione-filo-arabo-depilazione-threading-fai-da-te-manuale-review-recensioni-opinioni-5

Dopo un’attesa lunga una vita finalmente ho trovato lo strumento che mi ha fatto cestinare il rasoio e adesso, naturalmente, i peli sono già più radi, più chiari e crescono con più lentezza.

Ci sono poi quei punti, tipo le dita dei piedi, dove purtroppo crescono i peli più antiestetici del pianeta, ed è proprio in quelle zone che anche la cera è un fastidio insormontabile, e lì Colibry ci arriva alla grande in maniera rapida e totalmente indolore.

colibry-epilator-epilazione-filo-arabo-depilazione-threading-fai-da-te-manuale-review-recensioni-opinioni-9

Se Colibry funziona per me può funzionare per tutte! Consiglio a chi viene da mesi di rasoio, crema depilatoria o altri metodi che tagliano il pelo, di fare una cera prima di cominciare ad usare Colibry, per avere il pelo non proprio nerissimo, e quella probabilmente sarà l’ultima cera che farete. Almeno per il mio gambaletto, non ci saranno più cera bollente e strappi aggressivi!

Su Colibry.it sono disponibili tantissime versioni diverse di questo epilatore al prezzo di 45€, cifra abbordabilissima che si ammortizza in pochissimo tempo!


Se sei un make up artist o un appassionato di trucco e vuoi approfondire le tecniche o scoprire i segreti dei truccatori più famosi, visita il sito ebellezza.it e troverai:


Le immagini contenute in questo articolo sono coperte da copyright, coloro i quali trovino interessanti tali contenuti e intendono riproporli sono pregati di renderne notifica e segnalare la fonte originale attraverso appositi url.

Nelle review esprimo pareri tecnici e impressioni sui prodotti che ho la possibilità di provare e, sia che siano acquistati da me o inviati dalle aziende, il mio giudizio non viene influenzato da terzi.
Share
Anna Marchese

Anna Marchese

Make Up Artist - Beauty Journalist - Digital PR http://www.annamarchese.it/about/ 

6 thoughts on “Review Colibry Epilator: l’epilazione a filo arabo da fare a casa!

Antonymous says:

Ciao. Volevo sapere come mai sia più dolorosa l’epilazione in una zona del corpo dopo aver usato il rasoio?
Il rafforzamento del pelo è temporaneo come ho letto oppure persiste e dopo quanto tempo, dopo aver smesso di passarlo?
Grazie molte :).

    Anna Marchese
    Anna Marchese says:

    Ciao! Quello che ho notato è che avendo provato per la prima volta Colibry sul gambaletto dopo mesi di lametta ho avuto un po’ più di difficoltà a tollerare il dolore. Ho fatto una cera ed è stata l’ultima in quella zona perché adesso uso soltanto Colibry. L’epilazione in questo caso funziona come la cera, quindi il pelo viene estirpato dalla radice, e usandolo abitualmente i peli crescono molto più radi e deboli, e potendo utilizzarlo anche col pelo cortissimo ti ritrovi a non aver mai più peli perché come ne vedi spuntare uno puoi subito tirarlo via!

      Antonymous says:

      Grazie :).
      Teniamo conto che in genere nel gambaletto per quasi tutti, crescono comunque più folti che sopra il ginocchio o coscia inoltrata, anche per chi li ha scuri in tale zona tendono ad essere più fini. Averli uguali o più robusti del gambaletto è raro, anche non radendovicisi (si dice così? ^_^)

        Anna Marchese
        Anna Marchese says:

        Si in genere si, dovrebbe essere così, ma è sempre soggettivo. Prendi una persona che si passa il rasoio per anni su tutta la coscia, altro che peluria! muahhaha Comunque, ad oggi, che son passati un po’ di mesi, continuo a utilizzarlo (sempre solo gambaletto).
        Fammi sapere se deciderai di provarlo!

          Antonymous says:

          Sì, per chi non ha voglia di depilare spesso, è in ogni caso un ottima alternativa, se vuole passare ad un metodo più forte. Mi pare di capire che il dolore si sia ridotto molto, perchè c’è chi lo teme per questo ^_^.

Antonymous says:

” continuo a utilizzarlo” ti riferisci alla lametta o, mi pareva di capire, al colibrì, dall’altro messaggio?
E’ vero che suona in parte plausibile che quando ci radiamo in nuove zone del corpo, possa scombinarsi gradualmente una “bussola” interna del pelo, poichè in effetti recidendo la punta sottile originaria, il pelo dovrebbe ricrescere della lunghezza sottratta e quella che era la parte più spessa del vecchio pelo, diventa la parte più sottile di quello nuovo (:. Però quando il ciclo complessivo, anagen, catagen e telogen del pelo finisce e cade, quello nuovo dovrebbe ritornare normale, se non ci si continua a radere, intendevo. A meno che il fatto che possa essere cresciuto più a lungo possa scombinarlo non saprei haha.
Penso però che in genere chi decide di fare il rasoio dai piedi ai fianchi, e so di alcune che lo fanno, spesso ha una tendenza comunque alla pelosità ed in gioventù nota, poniamo, che inizi a diventare più scura e visibile la peluria sopra il ginocchio, ma inizia a raderla quando comunque è ancora relativamente sottile.
Penso che perlopiù al limite si acceleri un processo di rinforzo già in corso a prescindere, perchè a volte sotto la peluria ci sono già i peli terminali pronti, solo che essendo i vecchi già lunghi si deve aspettare il nuovo “ciclo”. Questo in termini di risultati immediato, ma poi come ho detto penso che il processo di rinforzo sia già in corso e continuo dopo che ci si rade, più che, ammesso sia in parte vero, perchè ci si rade.
Come gli uomini, anche quando non si radono, iniziano a notare nella pubertà un peluria più scura nel petto. Che la radano o no, se deve diventare più folta e scura lo diventa, sennò si ferma lì, perchè quella è la predisposizione, come c’è anche chi non ha praticamente barba anche se la rade e non cè nulla di male (:.
Penso lo stesso potrebbe accadere.
Altre che radono le cosce che rispetto al gambaletto hanno solo peluria, continuano a riferire che comunque necessita di una frequenza molto minore.
Grazie molte della disponibilità, le mie sono semplici osservazioni con cui spero di contribuire (:.

Lascia una risposta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>