X
Menu
X

Make up da backstage VS trucco da youtube: intro

Make up da backstage VS trucco da youtube: intro

Contouring, primer, pennelli, tecniche, prodotti, rossetti e beauty in generale, il web pullula di video sul make up, ma quante corrispondenze ci sono tra Youtube e i backstage?

differenze trucco, make up backstage e video tutorial su youtube cantoni make up stations anna marchese

photo backstage Cantoni make up station

Il mondo del trucco al giorno d’oggi viaggia su due binari: quello della moda e dello spettacolo, fatto dai professionisti, e quello di Youtube, dove si possono incontrare tantissimi appassionati e, di tanto in tanto, anche veri guru del settore.

Fino a una decina di anni fa il trucco era protagonista della vita dei soli addetti ai lavori, i make up artist, e gran parte del popolo femminile a stento distingueva la terra dalla cipria. Youtube ha reso accessibili a chiunque molte nozioni in materia make up e, in meno di un decennio, c’è stata una evoluzione dell’area cosmesi davvero sorprendente. Ma come tutti i cambiamenti più radicali c’è sempre qualche aspetto negativo.

differenze trucco, make up backstage e video tutorial su youtube cantoni make up stations anna marchese

photo Dior

Le migliaia di informazioni e trend che spopolano sul tubo, dai prodotti migliori ai mille modi di applicarli, sono spesso lontani anni luce dalle tecniche utilizzate dai professionisti.

“E cosa c’è di male?” penserete voi! Nulla in apparenza, la realtà è che questa eccessiva informazione ha portato un bel po’ di scomodi inconvenienti a coloro che davvero col trucco ci lavorano.

Dal primer occhi per finire allo smodato uso del Fix Plus, andrebbero distinte le “filosofie” di make up, dettate dagli States e dalle case cosmetiche, dalle tecniche professionali. Sulla stessa falsariga ci sarebbe da scindere chi ha una effettiva esperienza come MUA da chi ha appreso tutte le sue conoscenze dai video tutorial.

Il bombardamento makeup-mediatico ha avuto particolari ripercussioni su clienti e allieve di accademie, che approcciano al trucco con quel tocco di saccenza che può infastidire anche il più tenero dei docenti e il più disponibile dei truccatori.

Naturalmente, grazie a Youtube, hanno avuto la possibilità di emergere, o farsi conoscere da tutti, anche grandi professionisti come Lisa Eldridge (attuale Creative Make Up Director di Lancôme) e Gossmakeupartist, che consiglio di seguire. Ma non tutti hanno lo stesso background degli artisti appena citati!differenze trucco, make up backstage e video tutorial su youtube cantoni make up stations anna marchese

Questa è solo una piccola introduzione della tematica che intendo approfondire, capitolo dopo capitolo, con tutte le differenze che ci sono sui prodotti, sulle tecniche e sugli approcci, dando voce a tutti i make up artist che ogni giorno fanno i conti con questa evoluzione!

Qual è la vostra opinione in merito?


Se sei un make up artist o un appassionato di trucco e vuoi approfondire le tecniche o scoprire i segreti dei truccatori più famosi, visita il sito ebellezza.it e troverai:


Le immagini contenute in questo articolo sono coperte da copyright, coloro i quali trovino interessanti tali contenuti, e intendono riproporli, sono pregati di renderne notifica e segnalare la fonte originale attraverso appositi url.
Share
Anna Marchese

Anna Marchese

Make Up Artist - Beauty Journalist - Digital PR http://www.annamarchese.it/about/ 

Lascia una risposta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>