X
Menu
X

Le regole dello struccaggio perfetto: come struccarsi correttamente, sempre.

Le regole dello struccaggio perfetto: come struccarsi correttamente, sempre.

Per quanti prodotti esistano in commercio per struccarsi continuo a sentire clienti, amiche e conoscenti andare a letto senza struccarsi: sacrilegio!

E’ impensabile pretendere di truccarsi la mattina senza essersi struccate correttamente la sera prima e le motivazioni sono davvero infinite.
Parlando di pelle del viso, dopo averla “torturata” e occlusa per una intera giornata con fondotinta, cipria, correttore, blush, terra e chi più ne ha più ne metta, è un sacrosanto dovere lasciarla respirare almeno la notte, a meno che non si voglia avere la pelle più impura che mai. E questa è una regola che vale per tutte, non c’è pelle secca, grassa o mista che tenga. Tutto tenderà sempre a peggiorare se non ci si strucca correttamente.

Quanto agli occhi è un vero fastidio svegliarsi la mattina con il mascara raggrumito, le ciglia attaccate e pezzi di mascara sbriciolato per tutto il viso e all’interno degli occhi. C’è chi mi dice “Io però la mattina mi lavo la faccia”, serve a poco se durante il sonno abbiamo perso una trentina di ciglia. E così ogni notte.

Esistono struccanti per tutti i tipi di pelle, per donne pigre e più attive. E se proprio una routine di skincare è troppo, liberare la pelle dal trucco è davvero il minimo sindacale.

Detto questo, dopo aver provato innumerevoli prodotti posso decretare che la soluzione migliore è la combo struccante + panno in microfibra. Per il lavoro sulle clienti è sempre preferibile invece il classico dischetto di Cotoneve e gli applicatori cosmetici per raggiungere le zone più delicate..

Panni in microfibra: funzionano davvero?

panni-struccanti-glov-make-up-eraser

Negli ultimi 2 anni sono nati panni e guanti struccanti di tutti i colori, forme e fasce di prezzo, ma sono davvero utili? La risposta è si, anche se non tutte le istruzioni, a mio parere, vanno prese alla lettera. Utilizzare un guanto in microfibra bagnato può struccare il viso non troppo truccato, ma per rimuovere correttamente il make up waterproof, il mascara ultra resistente o la riga di eyeliner, è indispensabile utilizzare uno struccante, meglio se si stratta di un’acqua micellare. A questo punto vi verrebbe da chiedere “E allora a che servono?”.
Pensate comunque che in genere utilizziamo i dischetti in cotone e passare al panno in microfibra è un bel risparmio sia per le tasche che per l’ambiente, oltre ad essere estremamente delicati sulla pelle.

panni-struccanti-glov-make-up-eraser

I miei preferiti sono il panno struccante Make Up Eraser, disponibile da Sephora a 19,90€, e il guanto GLOV contenuto nel set Bunny together. La loro microfibra è nettamente diversa ma entrambi struccano alla perfezione, soprattutto con l’aggiunta di qualche spruzzata di acqua micellare.

guanto struccante glov recensione review

migliori panni struccanti

Struccanti: bifasici e acque micellari

Questo è l’anno delle acque micellari spray che vanno vaporizzate sul viso per poi rimuovere il make up con uno dei panni struccanti. Ho adorato la Instant Glow di e sto utilizzando anche sul set la nuova scoperta Coolmethics, che tra l’altro è 100% naturale.

acqua-micellare-spray-faced-review-recensione

acqua-micellare-spray-cool-methics-review-recensione

Più facilmente reperibile in molti ipermercati e profumerie è l’acqua micellare Oro di Baobab de L’Erboristica di Athenas, contenuta in un dispenser comodissimo da usare in casa, ideale per pelli secche e mature.

acqua-micellare-l-erboristica-athenas-oro-di-baobab-review-recensione

Mentre tra i nuovi arrivi made in France sto amando l’acqua micellare 3 in 1 di O’lysee, azienda francese specializzata in acque per il viso e lozioni, che propone il suo struccante in un formato da 500 ml che deterge, idrata e tonifica la pelle. Preferisco il formato maxi soprattutto per lavoro ed è ultra delicato da utilizzare anche sulle pelli più sensibili.

acqua-micellare-olysee-review-recensione

Tra gli struccanti classici con un ottimo INCI c’è il profumatissimo bifasico di Nacomi, altro brand che adoro dal profondo del mio cuore da beauty-victim.

struccante bifasico-nacomi-review-recensione

Sono stata prolissa come al solito, ma quando vedo donne che non si struccano vado su tutte le furie, soprattutto se arrivo da una cliente appena sveglia e trovo viso e occhi con residui e chiazze di make up. Non oso immaginare quei poveri cuscini. Ragazze struccatevi, sempre! Non smetterò di ripeterlo ne’ di scriverlo.


 

Se sei un make up artist o un appassionato di trucco e vuoi approfondire le tecniche o scoprire i segreti dei truccatori più famosi, visita il sito ebellezza.it e troverai:


Le immagini contenute in questo articolo sono coperte da copyright, coloro i quali trovino interessanti tali contenuti e intendono riproporli sono pregati di renderne notifica e segnalare la fonte originale attraverso appositi url.

Nelle review esprimo pareri tecnici e impressioni sui prodotti che ho la possibilità di provare e, sia che siano acquistati da me o inviati dalle aziende, il mio giudizio non viene influenzato da terzi.
Share
Anna Marchese

Anna Marchese

Make Up Artist - Beauty Journalist - Digital PR http://www.annamarchese.it/about/ 

Lascia una risposta

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>